Sofia Kaikov

Sofia Kaikov, figlia d’arte, è una delle più straordinarie voci della rarissima tradizione degli ebrei di Bukhara, uno dei pochi esempi al mondo di canto epico e modale. Secondo un’antica tradizione gli ebrei di Bukhara discendono direttamente dalle tribù perdute di Israele e precisamente da Issachar, Neftali e Efraim, tribù che non tornarono dalla cattività babilonese, dopo l’esilio nel VII secolo a.C. Gli ebrei di Bukhara dell’Asia centrale furono essenzialmente tagliati fuori dal resto del mondo ebraico per più di 2.000 anni, ciononostante riuscirono a sopravvivere e a preservare la loro identità ebraica e il proprio patrimonio. Sono considerati uno dei più antichi gruppi etnico-religiosi dell’Asia centrale e nel corso degli anni hanno sviluppato una propria cultura distintiva. Quando gli ebrei di altri paesi orientali come Iraq, Iran, Yemen, Siria e Marocco migrarono in Asia centrale si unirono alla comunità ebraica dell’Asia centrale, che venne in seguito chiamata ‘la comunità degli ebrei di Bukhara’. La Kaikov oggi vive a Tel-Aviv, dove si esibisce principalmente all’interno della sua comunità.

(Data ultima revisione: 2019)

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Visitando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Informazioni
OK