Torino / Giovedì 23 Settembre 2021

Chiesa dei Beati Federico Albert e Clemente Marchisio / ore 21:00

Padri e figli

Il primo grande compositore a intuire le possibilità del saxofono è stato Glazunov, in Russia, verso la fine dell’Ottocento. Ora a portare la formazione nel futuro pensano in molti. Come il giovane autore che, dal Belgio, ha spedito al festival un brano da ascoltare per la prima volta.

Aleksandr Kostantinovic Glazunov Quartetto per sassofoni in si bemolle maggiore op. 109 Maarten De Splenter Estratti da Milano Suite for saxophone quartet Prima esecuzione assoluta Antonín Dvořák Danze slave op. 46 e op. 72 selezione Rielaborazione di Carmelo Patti

Milano Saxophone Quartet

Damiano Grandesso,
sassofono soprano
Stefano Papa, sassofono contralto
Massimiliano Girardi,
sassofono tenore
Livia Ferrara, sassofono baritono

Ingresso gratuito, capienza 95 posti
30 in distribuzione 45 minuti prima dell'inizio del concerto

POSTI PRENOTABILI ESAURITI

Video

Fotogallery