The Guadagnini Quartet

Quartetto Guadagnini
Quartetto Guadagnini
Nato nel 2012, dopo appena due anni il Quartetto Guadagnini vince il Premio Piero Farulli, in seno al XXXIII Premio Franco Abbiati. Il Guadagnini si è già esibito nelle più importanti sale da concerto italiane e straniere. Nel 2015 si è esibito con la pianista Beatrice Rana all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi, dove è stato invitato, per l’anno successivo, come ensemble in residenza suonando in prima esecuzione due brani dedicati al quartetto stesso di Silvia Colasanti e Domenico Turi. Nel 2016 è stato impegnato in una tournée nazionale promossa dal CIDIM, ha debuttato al Teatro della Pergola di Firenze per gli Amici della Musica e al Festival dei Due Mondi di Spoleto come co-protagonista in scena di Tre risvegli di Silvia Colasanti per la regia di Mario Martone con Alba Rohrwacher. Nello stesso anno è stato scelto dalla Fondazione Stauffer di Cremona per rappresentare l’eccellenza italiana in Cina presso lo Shanghai Exhibition Center. Il Quartetto collabora inoltre con i compositori Paolo Cavallone, di cui ha eseguito e registrato il brano Mercutio (2009), e Raffaele Bellafronte, di cui ha inciso per Tactus il brano For Five... Ha vinto il V Concorso Internazionale Marco Dall’Aquila, il XVI Concorso Internazionale Pietro Argento di Gioia del Colle e il Concorso Internazionale Massimiliano Antonelli di Latina. Il Quartetto è stato selezionato per il progetto Le dimore del Quartetto in collaborazione con ADSI (Associazione Dimore Storiche Italiane). Si è esibito su Rai 5 in Inventare il tempo, su Rai3 con Corrado Augias e Giovanni Bietti in Visionari ed è ospite regolare di trasmissioni radiofoniche. Nel 2017 è uscito il primo cd in allegato alla rivista «Amadeus»; nel 2018 debutterà in stagioni quali IUC di Roma, Lucca Classica Music Festival e terrà diverse masterclass in Italia e una a Bangkok presso la Chulalongkorn University. Il Quartetto suona quattro strumenti di liuteria moderna: Fabrizio Zoffoli un Marino Capicchioni costruito a Rimini nel 1962, Cristina Papini un Massimo Nesi costruito a Firenze nel 2006, Matteo Rocchi e Alessandra Cefaliello suonano, invece, due strumenti del liutaio Bresciano Filippo Fasser, la viola del 2012 e il violoncello del 2016. Il Quartetto Guadagnini è endorser di Jargar Strings, Danimarca.