Corale Universitaria di Torino

Corale Universitaria di Torino
Corale Universitaria di Torino
Fondata nel 1954 su iniziativa di alcuni studenti, la Corale Universitaria di Torino svolge un’importante e riconosciuta opera di ricerca tesa alla riscoperta e alla valorizzazione dei grandi maestri del Rinascimento, non trascurando peraltro l’interesse per autori del periodo classico e contemporaneo. La Corale può vantare prime esecuzioni assolute e moderne di Vivaldi, Sinigaglia, Martin,Kubelik, Pavese e Piacentini. Vanno ricordate, a tal proposito, alcune significative incisioni discografiche quali Carols, la favola del Natale (2007), Ars Flamandi, scuole polifoniche neerlandesi dal XV al XVII secolo (2004) e Beata es Virgo Maria, dedicata alla dedizione mariana nel Rinascimento. La Corale ha effettuato numerose tournée in Italia e all’estero; ha partecipato a importanti festival (Festival Europa Cantat Torino 2012; MITO SettembreMusica 2007, 2011 e 2016; Nello stile italiano, Genova; Festival di cori universitari a Firenze; Festival International Musique Universitaire, Francia; Semana Coral Internacional de Alava, Spagna), manifestazioni celebrative (centenari di Dante Alighieri, Palestrina e Monteverdi) e concorsi (nel 2006 a Llangollen, terzo posto assoluto, Lugano, Stresa, Quartiano e Arezzo). Dal 1999 la corale fa parte del l’Associazione musicale degli studenti universitari del Piemonte. In questo ambito ha promosso tre rassegne internazionali di cori universitari, lezioni-concerto, scambi con cori universitari italiani ed europei. La Corale organizza periodicamente seminari di studi e ha bandito tre concorsi internazionali per giovani compositori. Più di 600 coristi hanno cantato dal 1954 ad oggi nella Corale Universitaria di Torino, attualmente il coro universitario più longevo d’Italia. Dal 1997 è diretto da Paolo Zaltron e dal 2017 anche da Barbara Sartorio e spesso si avvale della collaborazione di apprezzati ensemble come Leopold Sinfonietta e valenti musicisti, come Gianfranco Montalto e Massimo Pitzianti.