Torino / Mercoledì 12 Settembre 2018

SUONARE LO SPAZIO

Quando suona, Evelyn Glennie percepisce la musica come una danza. Ciò che le sue orecchie non le consentono di ascoltare, passa attraverso il movimento. Come se disegnasse ritmi nello spazio. Vederla, oltre che ascoltarla, è dunque un’esperienza davvero speciale.

Keiko Abe

Prism Rhapsody

Evelyn Glennie, Philip Sheppard

Orologeria aureola

James Keane

Piece for dance

James Tenney

Having never written a note for percussion

Nebojša Jovan Živković

Quasi una sonata

Evelyn Glennie, percussioni
Philip Smith, pianoforte
 

Posto unico numerato € 15

Sfoglia il programma di sala:

You are missing some Flash content that should appear here! Perhaps your browser cannot display it, or maybe it did not initialize correctly.

 
Video
Torino e Piemonte - 12/09/2018
Fotogallery
Fotogallery
Torino e Piemonte - 12/09/2018

Conservatorio Giuseppe Verdi
SUONARE LO SPAZIO / PROVE
Evelyn Glennie, percussioni
Philip Smith, pianoforte
ph. Gianluca Platania

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Visitando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Informazioni
OK