Milano: le mostre da non perdere
a settembre

Georges de la Tour
L'Europa nella luce

Palazzo Reale / fino al 27 settembre 2020
La prima mostra in Italia dedicata a Georges de La Tour, attraverso mirati confronti tra i capolavori del Maestro francese e quelli di altri grandi del suo tempo (Gerrit van Honthorst, Paulus Bor, Trophime Bigot, Frans Hals e altri), porta una nuova riflessione sulla pittura dal naturale e sulle "sperimentazioni luministiche", per affrontare i profondi interrogativi che ancora avvolgono l'opera di questo misterioso artista. Esposte in mostra 33 opere, di cui 15 dell’artista e una attribuita, provenienti dalle più grandi collezioni e istituzioni museali internazionali.

Ingresso a pagamento

www.palazzorealemilano.it
 


Viaggio oltre le Tenebre
Tutankhamon RealExperience®

Palazzo Reale / fino a settembre 2020
La mostra è un'esperienza coinvolgente e, in parte, immersiva, per raccontare il viaggio “oltre le tenebre” del più famoso dei faraoni e illustrare la concezione dell’aldilà degli antichi egizi, con una selezione di preziosi oggetti originali tra i quali la statua del dio Amon, con i tratti somatici del giovane Tutankhamon. Accanto a reperti significativi sono allestite grandi proiezioni immersive accompagnate da un coinvolgente percorso narrativo fondato su un solido impianto scientifico egittologico.

Ingresso a pagamento

www.palazzorealemilano.it
 


Out of the blue
Viaggio nella calligra a attraverso Alcantar

Palazzo Reale / 9 settembre – 11 ottobre 2020
In Out of the Blue sei affermati artisti cinesi – Qin Feng, Qu Lei Lei, Sun Xun, Mao Lizi, Zhang Chun Hong, Wang Huangsheng – combinando la millenaria tradizione del loro passato con le tecnologie più moderne, si sono lasciati ispirare dalla specificità di un unico medium e hanno approfondito Alcantara in ogni sua declinazione e potenzialità attraverso opere che offrono una trasversalità di letture spaziando dalla classicità al contemporaneo.

Ingresso gratuito

www.palazzorealemilano.it
 


Performing PAC
Made of sound

PAC Padiglione d’Arte Contemporanea / fino al 13 settembre 2020
Il PAC indaga il rapporto tra arte contemporanea e musica attraverso opere video, materiali d’archivio, interventi di artisti, critici e curatori. Un omaggio a Laurie Anderson racconta la mostra dell’artista newyorkese al PAC nel 2003, mostrando per la prima volta il video della performance “Duets on Ice”. Il percorso si sviluppa poi attraverso i lavori video di 5 artisti che utilizzano suono e musica nella loro ricerca: Barbara and Ale con “The sky is falling”; Jeremy Deller con “Our Hobby Is Depeche Mode”; Pamela Diamante con “Generare Corpi Celesti - Esercizi Di Stile”; Invernomuto con “Vers l'Europa deserta, Terra Incognita”; João Onofre con “Untitled (N'en Finit Plus).

Ingresso gratuito

www.pacmilano.it
 


I possessori di un biglietto MITO hanno diritto ad una riduzione per le mostre a pagamento.

Prenotazione obbligatoria sia per le mostre a pagamento che per quelle ad ingresso gratuito.