Danusha Waskiewicz

Danusha Waskiewicz ha studiato con Tabea Zimmermann. Ha suonato con la Gustav Mahler Jugendorchester (sotto la direzione di Claudio Abbado), i Berliner Philharmoniker dal 1999, l’Orchestra Mozart dal 2004 (prima viola) e l’Orchestra Luzern Festival dal 2010. Ha inciso la Sinfonia concertante KV 364 di Mozart con il violinista Giuliano Carmignola e Claudio Abbado, i Concerti Brandenburghesi, il Concerto per viola e orchestra di Bartók e un cd con Andrea Rebaudengo pubblicato nel 2017 da Decca. Ha collaborato con Isabelle Faust e Mario Brunello (con cui ha eseguito le Variazioni Goldberg di Bach in un concerto sulle Dolomiti e Der Tod und das Mädchen di Schubert), la cantante Anna Prohaska e la violinista Veronika Eberle. Ha lavorato alla Scuola di musica di Colico (Como) per cinque anni e, presso l’Accademia dell’Orchestra Mozart di Bologna e l’Associazione Culturale Musicale Petite Société e si occupa della formazione di violisti e musicisti da camera. Tiene corsi di perfezionamento sul lago di Como e master in accademie internazionali. Dal 2015 Danusha Waskiewicz si esibisce con la sua composizione La donna del fiume, nella quale suona la viola e contemporaneamente canta. È anche richiesta come compositrice e interprete di colonne sonore cinematografiche.