Ruggero Laganà

Ruggero Laganà ha studiato al Conservatorio di Milano, dove è docente di teoria e analisi e di tastiere storiche. Diplomato in pianoforte, clavicembalo e composizione, si è perfezionato con Franco Donatoni, Kenneth Gilbert, Gustav Leonhardt e Laura Alvini. Ha intrapreso la duplice attività di esecutore e compositore, affermandosi in numerosi concorsi internazionali. Sue composizioni, edite da Suvini Zerboni, sono state eseguite nei principali festival di musica contemporanea del mondo e due delle sue opere liriche sono state rappresentate alla Piccola Scala e al Piccolo Teatro di Milano e trasmesse da RaiTre. Come clavicembalista, fortepianista e pianista ha effettuato più di 700 concerti e registrazioni in Italia e all’estero, come solista, con orchestre ed ensemble e in duo con artisti come Pavel Vernikov, Kenneth Gilbert, Laura Alvini, Mariolina De Robertis, Lella Costa, Ugo Pagliai, Ottavia Piccolo. Dedicatario di composizioni di autori contemporanei, ha eseguito numerose prime esecuzioni assolute, fra cui alcuni brani per cembalo ed elettronica in un concerto delle Settimane Bach della Società del Quartetto di Milano, trasmesso poi da varie emittenti radiofoniche europee, canadesi e giapponesi. Ha inciso inediti mozartiani e, recentemente, il doppio cd Follie, stravaganze, bizzarrie... per cembalo e fortepiano, accolto con grande entusiasmo da pubblico, critica e musicisti.