Altre edizioni

Pubblicazioni 2006

Musica contemporanea


Peter Maxwell Davies
La natura, la musica e la storia
Edizione italiana a cura di Enzo Restagno
Ricordi, Milano 2006
ISBN 88-7592-812-6

Il volume, testimonianza e documentario su uno degli interpreti più sensibili del nostro tempo, il compositore in­glese Peter Maxwell Davies, mette a disposizione del lettore italiano buona parte degli scritti con i quali il compositore è solito accompagnare ogni sua nuova opera. Roma e le isole Orcadi costituiscono i due poli in cui si muove la vita e l'opera di Peter Maxwell Davies: gli studi con Petrassi, il legame con l'architettura del Borromini, il trasferimento nelle Orcadi, al nord della Scozia, e lì la frequentazione del poeta George Mackay Brown, amico e guida nella scoperta dell'affascinante storia di quei luoghi lontani. L'evoluzione del linguaggio del compositore viene seguita dall'ampio saggio di Roderic Dunnett, mentre i rapporti di Maxwell Davies con l'Italia costituiscono un fil rouge da cui si dipa­na l'ampia intervista di Enzo Restagno con l'autore.
In biblioteca

Musica etnica


BoTrân Văn-Khê
Le musiche del Viêt-Nam
Edizione italiana a cura di Enzo Restagno
Ricordi, Milano 2006
ISBN 978-88-7592-811-8

Danang, Huê, My Son… sono luoghi geografici i cui nomi suonano familiari alle orecchie di coloro che hanno una certa età. Per anni li abbiamo ascoltati nei notiziari della radio e della tv, associati alle basi militari americane, agli scontri con i Vietcong. Agli appassionati delle musiche del mondo queste pagine, scritte con tanta sapienza dal professor Trân Văn Khê, offrono la possibilità di scoprire che ai luoghi noti, per lo più attraverso i bollettini milita­ri, corrispondono territori degni di essere conosciuti per la loro bellezza e per le opere splendide che hanno saputo costruirci le genti che vi abitano.
In biblioteca

Documenti


Dimitrj Šostakovič Trascrivere la vita intera
Lettere 1923-1975
a cura di Elisabeth Wilson
Introduzione di Enzo Restagno
Il Saggiatore, Milano 2006
ISBN 978-88-428-1378-8

Šostakovič ebbe con la comunicazione epistolare un rapporto ossessivo e compulsivo, quasi come con la sua attività artistica. Da questa silloge di lettere tratte dal suo vastissimo epistolario e per la prima volta tradotte in lingua italiana, molto emerge di quel complesso mondo interiore, sempre venato di ironia e un po' surreale che ricorda i romanzi di Cechov e Gogol. Il volume traccia le tappe di un'autobiografia, integrata dagli interventi della curatrce. Sono pagine attraversate dagli echi della guerra, dalle difficoltà della vita sotto il regime sovietico e dal rapporto sofferto e ambivalente con l'establishment, causa, in patria, delle alterne fortune di una musica consegnata ormai alla categoria dei "Classici del Novecento".
In biblioteca

 

Pubblicazioni 2005

Musica contemporanea


Henri Dutilleux.
Mistero e memoria dei suoni.
Conversazioni con Claude Glayman

Edizione italiana a cura di Enzo Restagno
Ricordi, Milano 2005
ISBN 978-88-7592-801-0

Attraversando tutte le esperienze della musica moderna, Dutilleux ha trovato la propria dimensione in una riflessione sul rapporto tra passato e presente e ha posto al centro della propria poetica le nozioni di tempo e di memoria. In questo dialogo con Claude Glayman, Dutilleux racconta la propria formazione, la prossimità anche fisica, per ascendenze familiari, con opere d'arte di Corot, Delacroix e Van Gogh, le sue predilezioni musicali, la faticosa conquista di uno stile, alimentato da un ricchissimo background di esperienze artistiche ed intellettuali. Evocazioni di esperienze visive, letterarie, acustiche hanno alimentato, e alimentano tuttora, l'immaginazione di Dutilleux, secondo uno schema di affioramento dei ricordi e di ritorno del tempo che si collocano nella scia di Proust.
In biblioteca

Musica etnica


Jean During
Musiche d'Iran. La tradizione in questione
Edizione italiana a cura di Giovanni De Zorzi
Prefazione di Enzo Restagno
Ricordi, Milano 2005
ISBN 978-88-7592-800-2

L'Iran, da millenni un ponte tra Oriente ed Occidente, è una terra abitata da genti indoeuropee, nella quale la musica da almeno duemilacinquecento anni ha lo status di una grande arte che non ha mai cessato di svilupparsi ed affinarsi. La musica e la poesia hanno costituito nel tempo l'affascinante tratto distintivo della civiltà di lingua persiana e la loro influenza sulle arti della vasta area iranica, caucasica, centroasiatica e cinese occidentale è paragonabile a quella esercitata dalla cultura italiana nel Rinascimento. L'opera prende in esame queste varie tradizioni musicali, concentrandosi sulla tradizione classica e sulle numerose musiche regionali dell'area iranica adottando di volta in volta approcci storici, musicologici, organologici, poetici, orientalistici.
In biblioteca

Documenti


Roman Vlad
Architettura di un capolavoro
Analisi della Sagra della Primavera di Igor Stravinsky
Ricordi, Milano 2005
ISBN 978-88-7592-802-9

Capolavoro davvero singolare, virtualmente privo di precedenti e conseguenti, La Sagra della primavera venne composta da Igor Stravinsky nei primi anni del secondo decennio del secolo scorso, senza seguire nessuna regola tramandata. Anzi, sembrava sfidare ogni norma tradizionale. In questo libro Roman Vlad accompagna il lettore in un'attenta indagine attraverso i segreti compositivi che stanno alla base della stesura della Sagra della primavera svelandone lo straordinario progetto architettonico e le più sottili implicazioni estetiche.
In biblioteca

Documenti


Paul Celan-Harrison Birtwistle
I silenzi della poesia e le voci della musica
a cura di Luigi Forte
Atti del convegno internazionale a Torino, 16 settembre 2004
Edizioni dell'Orso, Alessandria 2005
ISBN 978-88-7694-858-9

La poesia di Paul Celan si spinge oltre la soglia del dicibile, in una lingua frantumata, raggelata dal dolore. Forse per questo è più evidente la sua affinità con la musica e tra i molti compositori che verso tale poesia hanno nutrito un interesse particolare troviamo Harrison Birtwistle. Il presente volume raccoglie gli atti del convegno organizzato nel 2004 da Enzo Restagno e Roman Vlad. Vi troviamo approcci e testimonianze che variano dai dettagli della biografia ai grandi temi filosofici, coinvolgendo le personalità di Adorno e Heidegger in una serie di drammatici riscontri.
In biblioteca

Pubblicazioni 2004

Musica contemporanea


Arvo Pärt allo specchio.
Conversazioni, saggi e testimonianze
A cura di Enzo Restagno
Il Saggiatore, Milano 2004
ISBN 978-88-428-1230-7

La musica di Arvo Pärt si comprende a partire da un lungo periodo di silenzio caduto intorno agli anni settanta. Di lì parte una ricerca radicale, che punta sulla nuda essen-za del suono, liberato dal tecnicismo e dalle artificiosità dei linguaggi contemporanei. Da quell'apprendistato nacque lo stile tintinnabuli, ovvero una musica semplice, austera, venata di misticismo, talvolta incantatoria. Quel "tempo di attesa", che prelude alla svolta, è evocato dalla voce del compositore nella lunga conversazione con Enzo Restagno, che fornisce un quadro della vita di Pärt dagli anni formativi in Estonia fino al trasferimento a Vienna negli anni ottanta. La seconda parte del libro raccoglie testimonianze e brevi conversazioni, mentre alcuni saggi analitici fanno il punto sulle implicazioni estetiche e sulla poetica di Pärt.
In biblioteca

Musica etnica


Laurent Aubert
Il ritmo degli dei. Arti e rituali del Kerala (India del Sud)
Prefazione di Enzo Restagno
Ricordi, Milano 2008
ISBN 978-88-7592-775-6

Il Kerala occupa una posizione singolare all'interno della civiltà indiana. La sua originalità è particolarmente spiccata nell'ambito delle arti rituali. Il teatro e la danza, che rappresentano l'affascinante universo dei miti e delle epopee, sono improntati ad un'estetica sorprendente. Gli dei e gli eroi del pantheon vi si incarnano in personaggi dall'aspetto sovrannaturale, adorni di sontuosi paramenti, compiendo evoluzioni al suono di percussioni tonanti. Le parole dei canti e le melodie degli strumenti invocano l'intercessione delle potenze divine. Nulla è abbastanza bello per attirare la presenza degli dei: le più belle immagini, le danze più spettacolari, i ritmi più complessi, le musiche più raffinate… Una profusione di splendore e di artifici che proviene da una conoscenza dell'aldilà, da una competenza e da un'arte altamente sofisticate: la cultura del Kerala ne offre una testimonianza impareggiabile.
In biblioteca

Pubblicazioni 2003

Musica contemporanea


Peter Brut
La musica di Tōru Takemitsu

Edizione italiana a cura di Enzo Restagno
Ricordi, Milano 2003
ISBN 978-88-7592-747-2

Proposta in occasione del centenario della nascita del compositore, questa monografia è la prima a offrire una lettura completa delle opere del maestro francese. Suddivisa per generi, la produzione di Messiaen viene affrontata da musicologi come Peter Hill, curatore del volume, Wilfrid Mellers, Jane Manning, Richard Steinitz e Paul Griffiths. Alla grandezza di Messiaen rendono omaggio le testimonianze di Pierre Boulez e di George Benjamin, nonché una preziosa intervista alla moglie Yvonne Loriod, illuminata interprete e ispiratrice della sua opera pianistica.
In biblioteca

Musica etnica


Musiche e danze della Cambogia
A cura di Giovanni Giuriati
Prefazione di Enzo Restagno
Ricordi, Milano 2003
ISBN 978-88-7592-748-0

Questo volume è dedicato alla straordinaria fioritura della cultura musicale cambogiana antica e moderna. Musica e danza sono elementi fondanti della cultura cambogianache si legano alla storia e ai monumenti, al sacro e al divino, alle contraddizioni e complessità della Cambogia contemporanea. Il volume si articola in due parti: la prima comprende il principale corpo degli studi, la seconda ha la forma di un'antologia che raccoglie testimonianze storiche legate al tempo delle prime scoperte archeologiche delle civiltà Khmer.
In biblioteca

Pubblicazioni 2001

Documenti


Haydn. Due ritratti e un diario
A cura di Andrea Lanza e Enzo Restagno
Edt, Torino 2001
ISBN 978-88-7063-577-5

Il volume raccoglie, tradotti per la prima volta in italiano e accompagnati da un ampio commentario, tre eccezionali documenti sulla figura di Franz Joseph Haydn. Due di essi sono le biografie redatte sulla base dei colloqui avuti con l'anziano musicista da due assidui frequentatori della sua casa di Vienna, l'agente editoriale Georg August Griesinger e il pittore Albert Christoph Dies. Il terzo documento è costituito dai diari sui quali Haydn annotò, durante i soggiorni in Inghilterra, tra il 1791 e il 1795, le impressioni di viaggio, gli incontri, gli aneddoti e le esperienze straordinarie di un suddito viennese improvvisamente immerso nella caotica Londra. Un racconto schietto e umanissimo della vita pubblica e privata del grande compositore.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 2000

Musica etnica


Musiche dal Tetto del Mondo
Autori vari
a cura di Mireille Helffer
Introduzione di Enzo Restagno
Testo & Immagine, Torino 2000
ISBN 978-88-8382-005-3

Ogni gesto, ogni suono, ogni strumento del mondo musicale della civiltà tibetana sono così carichi di simboli che si può partire da un punto qualsiasi per iniziare il proprio viaggio fino al cuore di quella civiltà. Mireille Helffer riunisce in questo volume per la prima volta in maniera organica un corpus di studi unico per rigore scientifico e ricchezza di documentazione: dalle musiche popolari e laiche, vero scrigno delle tradizioni epico-letterarie del Tibet, a quelle rituali eseguite nei monasteri, dalla musica vocale a quella strumentale, fino alle evoluzioni più recenti all'alba del XXI secolo. Una raccolta di saggi di altri musicologi completa il volume, offrendo al lettore uno strumento prezioso per accostarsi in maniera originale all'antica civiltà del "Paesi delle nevi".
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1999

Documenti


Schubert. L'amico e il poeta nelle testimonianze dei suoi contemporanei
a cura di Otto Erich Deutsch
Edt, Torino 1999
ISBN 978-88-7063-432-7

"Era il 1814 quando un giorno, mano nella mano con un amico, Schubert entrò nella stanza che cinque anni più tardi avremmo occupato insieme. … Casa e stanza avevano accusato il peso del tempo: il soffitto era quasi crollato, la luce oscurata da un grande edificio che sorgeva di fronte, c'era un pianoforte troppo suonato e una biblioteca striminzita; l'ambiente era quello e il ricordo del luogo insieme con quello delle ore che vi ho trascorso non mi abbandonerà mai." Chi parla è il poeta Mayrhofer, fraterno amico di Schubert, suo compagno nell'arte nonché autore di molti testi dei suoi Lieder. La sua è una delle tante testimonianze raccolte da Otto Erich Deutsch: ricordi di amici di Schubert, la cui viva voce ci restituisce la storia del grande musicista rendendoci partecipi non solo di un'esistenza, ma della Vienna dei primi anni dell'Ottocento.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1998

Musica etnica


François Picard, Enzo Restagno
La musica cinese. Le tradizioni e il linguaggio contemporaneo
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1998
ISBN 978-88-7063-377-1

La musica cinese è sorprendentemente vicina al nostro mondo musicale, eppure si è sottratta a lungo alla comprensione dell'Occidente. François Picard, tra i più profondi conoscitori della musica e della cultura cinesi, presenta qui i generi, la storia, la teoria e gli strumenti con entusiasmo e precisione di filologo. Non meno suggestive le interviste di Enzo Restagno con i compositori cinesi, precedute da un ampio saggio che affronta il tema del rapporto tra tradizione e contemporaneità vissuto drammaticamente da una generazione che ha attraversato l'esperienza della Rivoluzione culturale e che ha saputo intelligentemente esportare nel mondo le vicende del risveglio culturale di un'antichissima nazione.
In biblioteca

Documenti


Casa Schumann
Diari 1841-1844

a cura di Gerd Neuhaus
Edt, Torino 1998
ISBN 978-88-7063-371-9

"Mia amatissima giovane sposa, lascia che ti dia il più tenero dei baci in questo giorno, il primo della tua vita di sposa, il primo del tuo ventiduesimo compleanno. Questo piccolo quaderno che oggi inauguro è destinato ad avere un significato molto profondo: diventerà il resoconto quotidiano di tutto quanto concerne la nostra casa e la nostra vita coniugale. Qui troveranno spazio i nostri desideri e le nostre speranze, ma dovrà anche essere il quaderno delle nostre preghiere, quelle che ciasuno di noi vorrà rivolgere all'altro, quando la parola detta si sarà rivelata inefficace.” Così si apre questo diario, scritto a due mani da Robert Schumann e Clara Wieck nel corso di un quadriennio, viva e palpitante testimonianza della realizzazione di un sogno, che non è solo un'unione sentimentale ma il luogo in cui convergono le aspirazioni comuni del compositore e della grande pianista.
In biblioteca

Pubblicazioni 1997

Documenti


Caro Johannes!
Billroth/Brahms Lettere 1865-1894

a cura di Alois Greither
Edt, Torino 1997
ISBN 978-88-7063-220-0

"… Ma non riesco a stare tranquillo senza prima averti detto, caro vecchio amico, che oggi mi hai regalato delle ore davvero felici. E comincio a pensare che tu hai sempre avuto e hai tuttora la parte più grande nelle ore migliori della mia vita, ricche come pochi mortali possono immaginare … Questo è un legame come quello che lega i fratelli nelle buone famiglie. Ognuno va per la sua strada, ma ci si ritrova sempre insieme.” Così il chirurgo e critico musicale Theodor Billroth sembra voler sintetizzare il significato della lunga amicizia, tutta vissuta sul filo di una grande passione musicale, sullo sfondo di una Vienna in cui si muovono i protagonisti della musica dell'Ottocento. L'epistolario raccoglie, in settantotto lettere, la parte essenziale del più vasto carteggio Billroth/Brahms, che si sviluppò tra il 1865 e il 1894.

Documenti


Settembre Musica 1978-1997
Autori vari
a cura di Antonio Cirignano
Umberto Allemandi & C., Torino 1997
ISBN 978-88-422-0723-3

Il volume, realizzato in occasione dei vent'anni di Settembre Musica, raccoglie per la prima volta i programmi di tutti i concerti dal 1978 al 1997 e li offre al lettore corredati da una serie di preziose testimonianze, con un vasto apparato iconografico e un saggio storico-critico sull'evoluzione di uno dei festival musicali più amati. Uno strumento prezioso per conoscere un tassello importante della vita culturale internazionale, una guida utilissima per ritrovare gli avvenimenti, i personaggi e le date di due decenni di cultura torinese.
In biblioteca

Pubblicazioni 1996

Musica contemporanea


Andriessen
Autori vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1996
ISBN 978-88-7063-289-7

"Rifiuto la teoria della continuità del mio lavoro. Mi servo di quel che trovo intorno a me, a seconda dell'occasione, e si tratta sempre di qualcosa di diverso.” Questa affermazione del compositore olandese Louis Andriessen è sufficiente a sintetizzare la filosofia dell'uomo e dell'artista. Dal dopoguerra a oggi, forte di una formazione classica e di una morale "artigiana” della composizione, coniugando serialità, minimalismo e amori neoclassici mai rinne- gati, la vicenda creativa di questo compositore così olandese eppure così cosmopolita è diventata un punto di riferimento per i musicisti e per il pubblico.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1995

Musica contemporanea


Berio
Autori vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1995
ISBN 978-88-7063-248-4

L'opera multipolare di Luciano Berio, con la sua capacità di connettere i vari linguaggi del gesto, del suono e dell'espressione in una prospettiva teatrale che è la costante di tutta la sua produzione, ha esplorato il labirinto in cui viviamo fino a consegnarcene una topografia. Questo volume, realizzato per celebrare i settant'anni del musicista, riunisce scritti dello stesso Berio, testimonianze di personaggi come Calvino, d'Amico, Eco, Mila, Sanguineti, che hanno riconosciuto con lungimiranza il suo genio condividendone il percorso creativo o comunque confrontandosi con lui, e infine, autorevoli indagini musicologiche sulle opere del compositore.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1994

Musica contemporanea


Reich
Autori vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1994
ISBN 978-88-7063-221-7

Lo sviluppo spiraliforme dell'evoluzione creativa di Steve Reich, i suoi ritorni ciclici a temi ed elementi costruttivi di riferimento che sanno continuamente rinnovarsi nell'uso di mezzi espressivi sempre nuovi, l'origine minimalista che si riconosce nella chiarezza metodologica che sostiene la sua opera, tutto viene alla luce nelle conversazioni tra Enzo Restagno e il compositore americano e nella più completa raccolta dei suoi scritti mai apparsa. Il saggio introduttivo del curatore esplora le radici di quel grande movimento artistico e intellettuale americano della seconda metà del Novecento che ha permesso lo sviluppo di una intensa vita musicale, intrecciando anche fertili e suggestivi legami con la realtà del vecchio continente.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1993

Musica contemporanea


Schnittke
Autori vari
a cura di Enzo Restagno
con un saggio su
URSS/Russia: 40 anni di musica
dalla morte di Stalin

Edt, Torino 1993
ISBN 88-7592-812-6

Autore "di successo”, come testimonia ampiamente la vasta discografia, Alfred Schnittke rappresenta un caso un po' a parte nel panorama della musica contemporanea. Le radici di questo successo sono qui analizzate sia nella ricostruzione che l'autore fa della propria vicenda umana nelle conversazioni con Enzo Restagno ed Elizabeth Wilson, sia nella monografia di Aleksandr Ivaškin che, valido interprete oltre che attento studioso della musica di Schnittke, ci conduce lungo il percorso creativo del musicista con un'accurata analisi dei suoi lavori. Un ampio saggio introduttivo ci dà poi un quadro dell'ambiente musicale russo/sovietico dalla morte di Stalin a oggi.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1992

Musica contemporanea


Petrassi
Autori Vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1986 e 1992
ISBN 978-88-7063-044-2

Questo volume, realizzato dapprima su iniziativa dell'Orchestra Sinfonica dell'Emilia Romagna "Arturo Toscanini” e qui ripreso con alcuni aggiornamenti bibliografici e discografici, accoglie per la prima volta una biografia – in forma di dialogo – di Goffredo Petrassi. Petrassi ci appare come un conversatore affabile e obiettivo, capace di rievocare in maniera sobria e incisiva eventi storici ed episodi personali. Ma il libro si presenta anche, e soprattutto, come uno studio articolato di tutta la produzione petrassiana, attraverso una folta e qualificatissima schiera di contributi. Conclude il volume una serie di testimonianze di autori contemporanei: parlano di Petrassi Sylvano Bussotti, Elliott Carter, Aldo Clementi, Franco Donatoni e Guido Turchi.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1991

Musica contemporanea


Gubajdulina
Autori vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1991
ISBN 978-88-7063-111-1

Dalla lunga conversazione tra Enzo Restagno e la compositrice russa Sofija Gubajdulina è nata un'intervista-biografia che rappresenta anche un fondamentale documento sulle vicende musicali sovietiche e sugli eventi politici e sociali che hanno interessato questa nazione. Il volume entra poi nel vivo della musica di Gubajdulina con un saggio di Valentina Cholopova – oggi considerata tra i nomi più importanti della musicologia russa – che analizza, per la prima volta in modo completo, la formazione e l'intera opera della compositrice. Un'appendice raccoglie catalogo, discografia e bibliografia.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1990

Musica contemporanea


Donatoni
Autori Vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1990
ISBN 978-88-7063-083-1

Il volume fornisce l'autobiografia del compositore veronese Franco Donatoni in forma di dialogo con Enzo Restagno e, nella seconda parte, un ampio panorama critico delle sue opere, dagli esordi sotto l'influsso di Bruno Maderna, ai corsi estivi di Darmstadt, fino alle opere della maturità come Voci, Duo per Bruno, Arie e Atem. Completano la pubblicazione alcune testimonianze su Donatoni di musicisti suoi contemporanei (Goffredo Petrassi, Pierre Boulez, Jean Marc Singier, Sandro Gorli, José Ramón Encinar), il catalogo, la bibliografia e una discografia ragionata.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1989

Musica contemporanea


Carter
Autori vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1989
ISBN 978-88-7063-051-0

Elliott Carter è stato in ogni stagione della sua lunga vita un osservatore attento e sensibile: da quello straordinario crogiolo che era la New York degli anni Venti, è uscito per trasferirsi a Parigi all'inizio del decennio successivo, per poi tornare nel suo paese deciso di conquistare la propria originalità di musicista. Ha potuto conoscere e valutare tutte le tecniche e tutte le poetiche, senza mai soggiacere ad alcun modello culturale. Nella vita e nell'opera di Carter si intrecciano in modo singolare percorsi paralleli, trasversali e divergenti, e la conversazione con Enzo Restagno, contenuta in questo volume, dà un'idea della straordinaria ricchezza del personaggio. La seconda parte offre, per la prima volta, al lettore italiano una vasta antologia degli scritti del compositore privilegiando l'aspetto documentale del suo pensiero piuttosto che la saggistica sulle sue opere.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1988

Musica contemporanea


Xenakis
Autori vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1988
ISBN 978-88-7063-059-6

La musica di Iannis Xenakis, ingegnere, architetto e musicista, è ascoltata in tutto il mondo, da Seul al Canada, dal Giappone agli Stati Uniti, e le sue fascinose conferenze in cui filosofia, astrofisica, matematica, architettura, ingegneria biologica e musica sembravano trovare una capacità di stimolazione reciproca delle più rare, ne hanno fatto un simbolo della possibilità di ricongiungere i vari aspetti della personalità umana. Una lunga intervista di Enzo Restagno al compositore ci restituisce il racconto della vita di Xenakis, mentre nella seconda parte del volume, dopo un breve testo dello scrittore Milan Kundera, François-Bernard Mâche, Rudolf Frisius, Maurice Fleuret, Ernesto Napolitano e Harry Halbreich analizzano i vai momenti nella produzione di Xenakis. Infine, un saggio dello stesso Xenakis costituisce un prezioso e ultimissimo aggiornamento del suo pensiero musicale.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1987

Musica contemporanea


Nono
Autori vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1987
ISBN 978-7063-048-0

Nell'ampia intervista autobiografica contenuta nella prima parte del volume, Luigi Nono rievoca le esperienze di uomo e di musicista, seguendo una trama nella quale le riflessioni si intrecciano con le memorie. Nella seconda parte, dedicata alle opere, alcuni tra i più autorevoli studiosi di musica contemporanea analizzano i vari aspetti della produzione del compositore. A corredo del volume, infine, una scelta di scritti di Nono e una sezione dedicata alle testimonianze di importanti esponenti della cultura internazionale, chiamati a dare un loro personale ritratto del compositore.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1986

Musica contemporanea


Henze
Autori vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1986
ISBN 978-88-7063-045-9

Questo libro su Hans Werner Henze non è soltanto un omaggio a una delle personalità di maggior spicco del mondo contemporaneo, ma mette a fuoco aspetti fondamentali della vita musicale del secolo scorso, dissolvendo equivoci e dissipando luoghi comuni. Nei contributi a questo volume, scritti con la massima libertà, si avverte una specie di impulso oggettivo che coincide con la visione culturale degli anni Ottanta del secolo scorso, una visione che è stata capace di misurare le distanze riequilibrando le proprie prospettive. I saggi rispecchiano, infine, nell'internazionalità della loro provenienza (a parte una scontata preponderanza tedesca vi compaiono autori italiani, svizzeri, francesi, costaricani e americani) l'amplissimo raggio d'influenza della musica di Henze.
In biblioteca

 

Pubblicazioni 1985

Musica contemporanea


Ligeti
Autori vari
a cura di Enzo Restagno
Edt, Torino 1986
ISBN 978-88-7063-036-7

György Ligeti lasciò l'Ungheria nel 1956 e divenne in breve tempo uno dei protagonisti della vita musicale contemporanea, conquistando un successo che varcava trionfalmente la cerchia un po' angusta degli adepti della "Nuova Musica”. Le testimonianze critiche di Enzo Restagno, Ivanka Stoianova, Ulrich Dibelius, Wolfgang Schreiber, Monika Lichtenfeld, Armando Gentilucci e Franco Donatoni, raccolte nella prima parte, e gli ampi saggi dedicati a ciascuna opera nella seconda fanno di questo volume un importante strumento di studio e di consultazione, arricchito anche dalla voce dello stesso Ligeti attraverso documenti autobiografici, note e saggi critici presentati qui per la prima volta in italiano.
In biblioteca