Torino: Exhibitions in September

Sfida al Barocco.
Roma Torino Parigi 1680 - 1750

La Venaria Reale / Through September 20, 2020
Oltre 200 capolavori provenienti dai più prestigiosi musei e collezioni di tutto il mondo per una mostra attesissima e finalmente visitabile allestita nei grandiosi spazi della Citroniera Juvarriana alla Reggia di Venaria Reale. La “S da al Barocco” è quella lanciata dagli artisti in nome della modernità, con la sperimentazione di nuove forme e nuovi linguaggi di comunicazione elaborati tra il 1680 e il 1750: una ricerca che si sviluppa tra Roma e Parigi, i due poli di attrazione dell’Europa moderna con cui la Torino di quegli anni intesse un intenso dialogo di idee e di scambio di opere e di artisti, che contribuiscono a una stagione epocale di rinnovamento delle arti sulla scena internazionale. Le favole antiche nei teatrali quadri di storia, i racconti sacri nelle pale d’altare, la seduzione e la grazia nelle sculture e nei dipinti, la progettualità degli spettacolari modelli di architettura e la raf natezza preziosa di arredi e ornamenti - insieme al fiabesco Bucintoro dei Savoia in chiusura di mostra - accompagnano i visitatori lungo l’appassionante e sorprendente percorso alla ricerca di un’identità moderna.

www.lavenaria.it
 


Cinema addosso.
I costumi di Annamode da Cinecittà a Hollywood

Museo Nazionale del Cinema / Through January 18, 2021
La mostra racconta il talento, la creatività e la sapienza artigianaledella Sartoria Annamode che, dagli anni ‘50, continua con passione a realizzare abiti che hanno reso i nostri costumisti famosi a livello internazionale. L’esposizione vuole rendere omaggio a questo insieme di conoscenza, attenzione, arte e manualità rivelando un mondo, fatto di capacità, amore e passione. Cinema e arte si fondono e le immagini multimediali sono parte integrante di un racconto che consente al pubblico di immergersi nel mondo magico del cinema, in un laboratorio virtuale - ricco di tessuti e colori e accessori - e vivere il mondo affascinante dove l’arte, l’artigianato, il cinema si fondono per trasformare gli attori in personaggi. Apre e chiude la Mostra un omaggio a Federico Fellini e a Piero Tosi, alla loro straordinaria modernità e inventiva. In questa sezione saranno esposti gli abiti di plastica della sfilata dell’episodio di Toby Dammit dal film Tre Passi nel Delirio (1968), la cui realizzazione è stata assolutamente innovativa per l’epoca e che non sono quasi mai stati esposti per la loro delicatezza e la estrema rarità. Infine l’omaggio della Storica Sartoria a Torino e al Museo Nazionale del Cinema: un abito del tutto originale e particolare, ispirato alla Mole e summa di tutte le lavorazioni più preziose cui la sartoria ha dato vita nella sua lunga storia.

www.museocinema.it
 


Forma/informe.
La fase non-oggettiva nella fotografia italiana 1935-1958

GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea / Through September 27, 2020
Una selezione di 50 stampe vintage e originali in gran parte inedite di 7 grandi fotografi, provenienti da importanti archivi italiani e da prestigiose collezioni d’arte internazionali e 23 rare pubblicazioni. La mostra è frutto di una originale indagine sulla fotografia sperimentale italiana dalla metà degli anni trenta alla fine degli anni cinquanta del Novecento, curata da Antonella Russo, storica e teorica della fotografia. Forma/Informe può essere definita come “Un viaggio al termine della forma” della fotografia italiana del dopoguerra, partendo dalle indagini sul luminismo fotografico di Giuseppe Cavalli (1904-1961) e dalla sperimentazione di Luigi Veronesi (1908- 1998), per poi passare a considerare la fase più compiuta dell’immagine non oggettiva con il grafismo ottico di Franco Grignani (1908-1999), le cosmografie cromatiche di Pasquale De Antonis (1908-2001), la pioneristica ricerca sul materico di Piergiorgio Branzi (1928), fino a esaminare una serie di “scomposizioni” di Paolo Monti (1908-1982) e di Nino Migliori (1926), considerato oggi il protagonista indiscusso dell’informale fotografico empatico del secondo dopoguerra.

www.gamtorino.it