Frank Peter Zimmermann

Frank Peter Zimmermann è nato nel 1965 a Duisburg in Germania; ha intrapreso gli studi di violino nella propria città e si è perfezionato con Valerj Gradov , Saschko Gawriloff e Hermann Krebbers. È stato ospite delle più importanti sale e dei festival più prestigiosi d’Europa, Giappone, Australia e Stati Uniti. Nel 1990 gli è stato conferito il Premio dell’Accademia Musicale Chigiana, nel 2002 il Duisburger Musikpreis, nel 1994 il Rheinischer Kulturpreis e nel 2008 la Bundesverdienstkreutz di 1° classe della Repubblica Tedesca. Ha eseguito in prima mondiale tre concerti: nel 2003 con i Berliner Philharmoniker e Peter Eötvös il concerto en sourdine di Matthias Pintscher, nel 2007 The lost art of letter writing di Brett Dean con il Concertgebouw diretto dal compositore, nel 2009 il Concerto n. 3 Juggler in Paradise di Augusta Read Thomas con l’Orchestre Philharmonique de Radio France diretta da Andrey Boreyko. Le ultime stagioni lo hanno visto esibirsi con Berliner Philharmoniker e Bernard Haitink, Concertgebouw e Mariss Jansons, Staatskapelle Berlin e Daniel Barenboim, New York Philharmonic Orchestra e Alan Gilbert, Boston Symphony Orchestra e Christoph von Dohnányi, Cleveland Orchestra e Thomas Dausgaard, Tonhalle Orchestra di Zurigo e David Zinman, Münchner Philharmoniker e Ion Marin, London Philharmonic Orchestra e Jukka-Pekka Saraste, Orchestra Sinfonica della Radio Svedese e Daniel Harding, Staatskapelle Dresden con Christoph Eschenbach e Neeme Järvi. Come Artista in residenza dell’Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese nella stagione 2010/11 terrà concerti a Monaco e a Madrid diretto da Mariss Jansons, Stéphane Denève e Yannick Nézet-Séguin. La sua vasta discografia comprende opere di Čajkovskij, Brahms, Beethoven, Mozart, Prokof’ev, Sibelius, Debussy, Mendelssohn, Saint-Saëns, Berg, Stravinsky, Ravel, Ysaÿe e Ligeti. Grazie al sostegno di WestLB AG, Frank Peter Zimmermann suona uno Stradivari del 1711 appartenuto a Fritz Kreisler.