Trio Debussy

Dal 1989, anno della sua fondazione, il Trio Debussy inizia subito a studiare approfonditamente il repertorio del trio con pianoforte con i più eminenti maestri, il Trio di Trieste e il Wiener Schubert Trio (oggi Altenberg Trio). Nelle rispettive scuole dopo 4 anni di studio conseguirà a Duino (Scuola Superiore Internazionale del Trio di Trieste) il diploma di merito e a Vienna il diploma di musica da camera con il massimo dei voti e la lode. Parallelamente allo studio il Trio Debussy inizia la carriera concertistica che lo vede ospite presso importanti società concertistiche: Unione Musicale di Torino, Società dei Concerti di Trieste, Amici della Musica di Firenze, Accademia Chigiana di Siena, Amici della Musica di Palermo, Amici della Musica di Perugia, IUC di Roma, GOG di Genova, Bologna Festival, Amici della Musica di Verona, Amici della Musica di Vicenza, Società Filarmonica di Trento, Camerata Musicale Barese, Festival “Danubio” di Monfalcone, Stagione “Lipizer”di Gorizia, Società Filarmonica di Rovereto, “Laudamo” di Messina, “Etnea” di Catania, Associazione Scarlatti di Napoli, Sociedad Filarmónica di Valencia. Nel 1993 ha debuttato alla Großer Saal del Musikverein di Vienna con il Triplo Concerto di Beethoven; nel settembre 1999 ha tenuto due concerti al Teatro Coliseo di Buenos Aires e da quattro anni è ospite di MITO SettembreMusica. Nel 1994 è scelto dall’Unione Musicale di Torino come complesso in residenza, un progetto di durata triennale che ha permesso di approfondire e ampliare ulteriormente il repertorio; fino ad oggi il Trio Debussy ha eseguito presso l’Unione Musicale di Torino circa 20 opere diverse, da Mozart ai contemporanei. Tra i numerosi primi premi ottenuti in svariati concorsi nazionali ricordiamo il Primo premio al Concorso Internazionale per complessi da camera “Premio Trio di Trieste” (1997) e il Secondo premio al Concorso Internazionale “Gui” di Firenze (1995). Il Trio Debussy ha registrato musiche di Haydn, Schubert e Schumann oltre a diversi lavori di autori contemporanei.