Gabriela Montero
ph. Shelley Mosman

Nata a Caracas, Gabriela Montero ha debuttato a otto anni iniziando così una carriera che l’ha portata in tutto il mondo. È stata invitata ad esibirsi con le orchestre più importanti: tra i direttori con cui ha lavorato ci sono Abbado, Maazel, Slatkin, Nézet-Séguin, Alsop, Franck, Kristjan Järvi, Inkinen e Lange.
Oltre alle brillanti interpretazioni del repertorio pianistico, si distingue per la sua capacità di improvvisare: «Mi collego al mio pubblico in modo del tutto unico e il pubblico si collega con me perché l’improvvisazione è una parte enorme di ciò che sono, è il modo più naturale e spontaneo in cui posso esprimermi». Per questo invita regolarmente il pubblico a scegliere i temi sui quali improvvisa. Gabriela Montero è anche compositrice: nel 2016 ha eseguito la prima mondiale del suo Concerto per pianoforte n. 1 al Gewandhaus di Lipsia con la MDR Symphony Orchestra diretta da Kristjan Järvi. Fra i numerosi premi ricevuti dalle sue incisioni vi sono due Echo Klassik Award, una nomination ai Grammy per il suo Bach and beyond e il primo premio per il “miglior album classico” ai 2015 Latin Grammy Awards. Nel 2015 è stata nominata Primo Console Onorario di Amnesty International, per gli sforzi sostenuti per i diritti umani in Venezuela.

(Last revision date: 2017)

This website uses cookies to deliver you some of its features.
By visiting the website you accept our cookie policy.
Info
OK