Alberto Barletta

Alberto Barletta, nato nel 1964 a Taurasi, ha studiato con Vasco Degli Innocenti presso il Conservatorio di Avellino, dove si è diplomato con il massimo dei voti. In seguito si è perfezionato in flauto con Mario Ancillotti, Patrick Gallois, Glauco Cambursano e in musica da camera con Ovidio Danzi. Nel 1988 ha vinto la selezione per l’Orchestra Giovanile Italiana. Nello stesso anno, con la collaborazione di alcuni componenti dell’Orchestra Scarlatti di Napoli, fonda l’omonimo Quintetto di Fiati che ben presto s’impone all’attenzione nazionale vincendo nel 1989 il primo premio per la musica da camera alla XIII edizione del Concorso Cilea di Palmi. Dal 1996 fa parte del Quintetto Arnold. Già primo flauto dell’Orchestra Arturo Toscanini di Parma, è stato primo flauto dell’Orchestra Scarlatti di Napoli e dell’Orchestra della Rai di Roma. Attualmente ricopre lo stesso ruolo nell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, con la quale si esibisce anche in veste di solista collaborando con illustri direttori quali Jeffrey Tate, Claire Gibault, Alan Miller, George Pehlivanian, Pascal Rophé, Juraj Valčuha, Angela Hewitt. Da sempre interessato alla musica da camera e alla musica contemporanea è membro fondatore del Quintetto Altair e del gruppo Geometrie Variabili realtà ormai consolidate all’interno dell’attività cameristica dell’OSN Rai.   Ha tenuto concerti nei festival e nelle sale più importanti: Biennale di Venezia, Festival di Salisburgo, Festival Manca a Nizza, Ravello Festival, Abu Dhabi Classics, Carnegie Hall a New York, Musikverein di Vienna, Philharmonie Berlin, Royal Albert Hall, Suntory Hall a Tokyo, Théâtre du Châtelet a Parigi, Waterfront Hall a Belfast, Teatro La Fenice, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Malibran a Venezia. Innumerevoli le prime esecuzioni, registrazioni e dirette radiofoniche e televisive nazionali e in Eurovisione. Ha inciso per Deutsche Grammophon, Stradivarius, VideoRai Classics, Nuova Era, Kairos.